News: Eventi

Ad Antonio Amoretti il Premio di Laurea Assiom Forex

Dal 01.08.2017 al 31.08.2017

È un alumno del DSEA il vincitore del Premio di Laurea Assiom Forex 2017: Antonio Amoretti, laureato in Economics and Finance, si è aggiudicato il riconoscimento con la sua tesi dal titolo Risk Budgeting and Factor Investing in Equity Portfolio Allocation (relatore prof. Massimiliano Caporin).


Il Premio Assiom Forex

Assiom Forex, Associazione Operatori dei Mercati Finanziari, ha bandito un premio per tesi di laurea specialistica magistrale discusse in università italiane in data successiva al 1° gennaio 2015 e svolte, preferibilmente con taglio empirico, su argomenti riguardanti i mercati finanziari, con particolare riferimento all’innovazione e alla valutazione degli strumenti finanziari.

Il premio, dell'importo di 3500 euro, è stato aggiudicato da una commissione giudicatrice composta da un rappresentante Assiom Forex, da quattro docenti universitari di discipline finanziarie e da due esperti della materia.

La tesi premiata

Il lavoro di tesi di Antonio Amoretti, il cui titolo è Risk Budgeting and Factor Investing in Equity Portfolio Allocation, è stato sviluppato con l’obiettivo di analizzare e testare le più moderne strategie di allocazione passiva di portafoglio, tenendo in considerazione le componenti dell’EuroStoxx 50.

In particolare sono state evidenziati importanti problemi di concentrazione in termini di rischio nei portafogli costruiti seguendo il classico approccio Mean-Variance e il più moderno approccio Risk Budgeting. Queste due metodologie, infatti, hanno mostrato una completa inefficacia nel controllare i fattori di rischio economici cosiddetti “fondamentali”, che si riferiscono ai driver evidenziati nei lavori di Fama and French, in particolare nel cosiddetto Three-Factor Model.

Attraverso la scomposizione del rischio di portafoglio con l’utilizzo di modelli fattoriali, sono state costruite diverse strategie passive che permettessero di allocare specifici budget di rischio non alle singole asset class, come avviene nelle strategie classiche di Risk Budgeting, ma ai fattori di rischio sottostanti utilizzati nei modelli fattoriali stessi. Questo tipo di approccio è anche conosciuto in letteratura come Factor Investing.

Conclude il lavoro un backtesting delle strategie di allocazione costruite, prendendo in considerazione varie misure di performance, concentrazione e rischio, con una successiva sezione focalizzata sui periodi di maggiore stress finanziario. L’analisi ha evidenziato un’evidente sovra-performance delle strategie di Factor Investing rispetto alle classiche di Risk Budgeting e Mean-Variance. Il vantaggio maggiore è stato evidenziato, come atteso, dalla possibilità di controllare le Risk Contribution dei driver sottostanti il mondo azionario europeo rispetto al rischio totale di portafoglio.