News: Eventi

Michele Fabrizi, ricercatore del dSEA, vince il finanziamento "Talent in Research"

23.03.2018

Michele Fabrizi, Ricercatore in Economia Aziendale presso il DSEA, ha vinto un finanziamento di € 65.000 con un progetto dal titolo “The Economic Consequences of Corporate Criminal Connections “ nell’ambito del programma di investimento denominato “Talent in Research” destinato a sostenere ricerche di eccellenza da svolgersi presso l’Università di Padova. La ricerca si occuperà di analizzare le caratteristiche delle aziende connesse con la criminalità organizzata e di comprenderne gli effetti economici.

L’obiettivo di questa ricerca consiste nel fornire un’analisi scientifica delle conseguenze economiche dell’infiltrazione mafiosa nelle aziende del nostro territorio. Nonostante la cronaca continui a svelare la pervasività dell’infiltrazione mafiosa nel sistema economico italiano ed europeo, non esiste ad oggi uno studio scientifico che analizzi le conseguenze economiche di tale fenomeno, né tantomeno si conoscono le caratteristiche delle aziende infiltrate dalla criminalità organizzata (“aziende criminali”).

Infatti, la maggior parte degli studi presenti in letteratura ha come focus aspetti di tipo giuridico o sociologico legati all’infiltrazione mafiosa. Il progetto si prefigge di rispondere a tre principali domande di ricerca:

1) Quali sono le caratteristiche che contraddistinguono le aziende criminali dalle altre aziende?

2) Quali sono gli effetti dell’infiltrazione criminale sulla performance aziendale?

3) Quali sono le esternalità negative legate alla presenza di aziende criminali e quali le conseguenze per le aziende non criminali in termini di concorrenza e performance?

Al fine di raggiungere tali obiettivi di ricerca, lo studio parte dall’analisi delle sentenze e delle Ordinanze di Custodia Cautelare emesse in Italia per associazione a delinquere di stampo mafioso. Da tali documenti, pubblicamente disponibili, si risale ai nomi delle persone arrestate per infiltrazione mafiosa e, attraverso i dati ufficiali delle Camere di Commercio italiane, si identificano tutte le società di capitali in cui tali persone hanno rivestito cariche sociali. Raccogliendo le informazioni di bilancio su tali aziende da un apposito database, e confrontando tali informazioni con quelle di un gruppo di aziende con caratteristiche simili ma non infiltrate dalla criminalità, l’analisi statistica sarà in grado di rivelare le caratteristiche delle aziende criminali, analizzarne le performance economico-finanziarie e comprendere l’effetto sulla performance delle aziende concorrenti.